Ridurre l'inquinamento acustico con le tecnologie no-dig

L’inquinamento acustico è stato valutato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come il problema più rilevante in Europa dopo l’inquinamento atmosferico. Gli abitanti dei centri urbani sono i soggetti più colpiti dai disagi che derivano dal frastuono del traffico cittadino e dall’uso di macchinari rumorosi.

Senza la necessità di praticare lunghi solchi sul terreno in cui si lavora, gli interventi sui sottoservizi effettuati attraverso le tecnologie no-dig permettono di ridurre al minimo l’inquinamento acustico. Inoltre, durante i lavori vengono messi in atto degli accorgimenti per diminuire l’impatto ambientale: uso di macchinari più silenziosi, interventi in fasce orarie che non arrechino disturbo e tempi rapidi di esecuzione.

Perché scavare se esistono soluzioni alternative?

I nostri Servizi

  • Risanamento delle condotte con tecnologia sliplining
  • Autospurgo delle condotte idrico-fognarie
  • Sostituzione tubazioni e condotte per frantumazione – pipe bursting
  • Risanamento con tecnologia cipp
  • Video-ispezione delle condotte
  • Rigenerazione dei pozzi con tecnologia hydropuls
  • Impermeabilizzazioni con polyurea